Codice disciplinare e di comportamento

Codice disciplinare e Codice di comportamento dei dipendenti pubblici

Il Codice disciplinare stabilisce le infrazioni e le relative sanzioni nelle procedure disciplinari dei dipendenti pubblici. 

Il Decreto Legislativo 27 ottobre 2009 n. 150 “Attuazione della Legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni” ha modificato ed integrato le norme contrattuali preesistenti e, all’art. 68, comma 2, ha previsto che la pubblicazione sul sito istituzione del Codice disciplinare equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all’ingresso della sede di lavoro.

Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici DPR n.62/2013 è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 4 giugno 2013 ed entra in vigore il 19 giugno.
Il codice di comportamento definisce gli obblighi  di diligenza, lealtà, imparzialità e buona condotta che i pubblici dipendenti sono tenuti ad osservare. Tali doveri di condotta sono estesi anche a tutti i collaboratori o consulenti della Pubblica Amministrazione, inclusi i collaboratori degli uffici di diretta collaborazione delle autorità politiche.

In allegato sono presenti tutti gli estratti riferiti al personale in servizio (Tempo Determinato e Indeterminato) sia del codice di comportamento per i pubblici dipendenti che i codici disciplinari previsti dai CCNL e dal T.U 297/1994.

Si raccomanda attenta lettura.